Puglia: 9362 rientri dalle zone rosse

In Puglia sono almeno 9362 i rientri dalle zone rosse. Lo comunica questa mattina in diretta il Presidente della Regione.

La fuga di notizie prima della pubblicazione del decreto ha provocato nella tarda serata di sabato una letterale fuga dal Nord. La Regione Puglia ha messo ha disposizione un sito in cui è possibile ‘autodenunciarsi’ come pugliese rientrato dalle zone ad alto rischio. Dopo che la circolare del ministero ha chiarito che uscire dalle province rosse per tornare a casa non è illegale, si è avuto un’impennata di registrazioni e dagli iniziali 2000 siamo passati ad un totale di 9362 pugliesi rientrati dalle zone rosse ‘rimpatriati’. La paura di rimanere bloccati lontano dai propri cari ha provocato un fuggi fuggi generale.Per monitorare la situazione le autorità pugliesi mettono a disposizione la possibilità di inviare i propri dati nel caso in cui si si sia rientrati dalle aree a rischio. Quindi nella sola regione ci sono almeno 9362 rientri dalle zone rosse. La domanda nasce spontanea: quanti di loro avranno portato con sé il virus?

Puglia: 9362 rientri
Fuga dalle stazione del Nord Italia nella tarda serata di sabato. Nella sola Puglia: 9362 rientri certi.

E se in Puglia sono almeno 9362 i rientri dalle zone rosse, quale sarà il numero totale di chi si è spostato? Le autorità continuano ad invitare le persone a non spostarsi e per coloro che provengono dalle zone a rischio è prevista la quarantena. La quarantena prevista è di 15 giorni, ovvero il periodo di incubazione del CoVid-19.